Il mio sapone: home. Tutto sul sapone fatto in casa con ingredienti genuini e metodi semplici

Menu

Le regole di sicurezza

Regole di sicurezza per far sapone: attrezzature e abbigliamento di protezione

Il sapone merita rispetto e un pizzico di prudenza

Prima di iniziare a fare il sapone in casa, leggete attentamente queste regole di sicurezza. Imparatele a memoria e applicatele sempre con estrema attenzione.

Imparate le regole di sicurezza prima di fare sapone

Ricordatevi: ogni volta che modificare le quantità o il tipo di grasso di una ricetta, dovete rifare il calcolo della soda caustica e del liquido, così come è spiegato alla pagina Creare Ricette.

  1. Conservate la soda caustica o il potassio caustico nel loro contenitore originale chiuso ermeticamente e al di fuori della portata di bambini o animali domestici.
  2. La soda caustica è idrossido di sodio (simbolo chimico NaOH) formato dal legame tra sodio, ossigeno e idrogeno. Il potassio caustico è idrossido di potassio formato dal legame tra potassio, ossigeno e idrogeno (KOH). Sono materiali reagenti e instabili; tendono a combinarsi velocemente con i liquidi, compresa l'umidità dell'aria. Sono altamente corrosivi e ustionanti. Se vengono a contatto con la pelle e le mucose provocano ustioni profonde, se ingeriti, anche in soluzione con un liquido, possono provocare ferite gravissime. Nel gergo comune dei saponai per "soda" si può intendere in maniera generica la soda caustica (idrossido di sodio), la potassa caustica (idrossido di potassio) e le loro soluzioni in liquido. Ricordatevi che la potassa caustica si usa solo per i saponi liquidi non descritti in questo sito ma nei   libri sul sapone   che ho scritto con Marina Tadiello.
  3. Usate occhialini da piscina, guanti di gomma e una mascherina quando maneggiate la soda caustica, la miscela di liquido e soda oppure la miscela di grassi e soda.
  4. Indossate i guanti quando maneggiate un sapone fatto da poche ore e continuate a indossarli sino a quando un sapone fatto col metodo a freddo non abbia almeno due settimane di stagionatura. I saponi molto freschi possono essere leggermente irritanti.
  5. Pesate la soda in contenitori di vetro e/o ceramica a imboccatura larga e lavateli subito sotto l’acqua corrente per eliminare ogni traccia dell’alcale.
  6. VERSATE LA SODA NEL LIQUIDO E MAI VICEVERSA. Il liquido versato sulla soda provoca una reazione immediata con schizzi di materiale caustico molto pericolosi. La soda va versata nel liquido lentamente, mentre si mescola.
  7. La soda versata nel liquido lo fa aumentare di temperatura anche oltre gli 80 gradi. Usate contenitori resistenti al calore e fate attenzione. Per precauzione, mettete il contenitore del liquido nel lavello mentre versate la soda: se si dovesse rompere all'improvviso, la soluzione caustica andrà direttamente nello scarico senza danni per voi o per le cose. Ricordatevi che la presenza di zuccheri nel liquido (latte, miele, succhi) fa aumentare la temperatura della reazione chimica.
  8. Non usate gli utensili del sapone per altri scopi prima di averli accuratemente lavati in acqua corrente. Quando fate il sapone non lasciate che bambini o animali curiosi vengano in contatto con le miscele caustiche. Mettete i vostri familiari a conoscenza di queste regole e impedite a chiunque di aiutarvi se non le conosce perfettamente.
  9. Dedicate al sapone uno spazio tranquillo della vostra casa e del vostro tempo; non fate sapone mentre cucinate, mentre guardate la televisione o se in casa ci sono persone che ignorano le regole di sicurezza.
  10. In caso di contatto accidentale del materiale caustico con la pelle, lavate con abbondante acqua corrente fredda. In caso di contatto con gli occhi lavate solo con abbondante acqua corrente e consultate subito un medico. In caso di ingestione di materiale caustico ricorrete immediatamente alle cure di un Pronto Soccorso.

Ogni volta che cambiate tipo di olio o modificate le quantità di una ricetta, rifare sempre il calcolo della soda. E’ spiegato nella pagina Creare Ricette.